Studenti europei in visita al laboratorio Dream al «Vito Fazzi».

Studenti di 7 università europee al “Vito Fazzi” per visitare il Dream, il laboratorio di ricerca diffuso, in convenzione con l’universià del Salento,

che sempre più rappresenta un vero «sogno» per l’alto contenuto di conoscenze e di tecnologie al servizio della medicina.

Un finanziamento europeo di 66mila euro, consente a 42 studenti di soggiornare a Lecce per due settimane per acquisire le conoscenze di base sulle tecnologie per la progettazione di città intelligenti, grazie al progetto  Innovation and Technology for Smart Cities (ITSmart).

Gli argomenti delle lezioni riguardano : computer graphics, 3D visualization, image processing, virtual reality, augmented reality, computer vision, human-computer interaction, virtual acoustics, cloud computing, data mining, sensor network, intelligent computer systems, natural language processing.

«Si tratta di una Scuola estiva, resa possibile dall’impegno di 14 docenti europei che si uniscono ai nostri», spiega Lucio De Paolis, responsabile  del laboratorio di ricerca del Dream presso l’Università. Oltre alla visita ai laboratori del Dream è stata prevista anche una lezione sulle macchine per la Radioterapia, soprattutto per le tecniche di acquisizione delle immagini».

Gli studenti sono ospiti a Lecce da una settimana e provengono dalle università di Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Turchia, Lettonia e Lituania.

Hannogià visitato i laboratori di Ingegneria e il “Centro Euromediterraneo per i cambiamenti climatici”, presso il Campus universitario di Ecotekne che ospita un modernissimo super calcolatore. Cesare Mazzotta