Preoccupante aumento delle malattie polmonari in provincia di Lecce: in 6 anni 6.320 decessi. Se ne parla in un congresso al Tiziano.

Due giornate di congresso dedicate alle malattie polmonari. Specialisti da ogni parte d’Italia si riuniscono venerdì 23 e sabato 24 febbraio 2018 all’Hotel Tiziano per un aggiornamento dal tema «Pneumologia territoriale: attualità e prospettive».

Il congresso è stato organizzato dal dr. Francesco Satriano, dirigente responsabile dell’Unità di Pneumologia territoriale della Asl di Lecce.

L’attualità dell’incontro è dettata anche dal preoccupante aumento delle patologie dell’apparato respiratorio che in provincia di Lecce fanno registrare il più alto tasso di mortalità, rispetto al resto d’Italia e nella stessa regione Puglia.

Nella provincia di Lecce, nei 6 anni dal 2006 al 2011, sono morte 6.320 persone affette da malattie riconducibili all’apparato respiratorio. Compresi i tumori del polmone. Più di 1.000 ogni anno. Un incremento, rispetto alla media regionale di circa il 10-13 per cento. Nel solo comune capoluogo, a Lecce città, i decessi sono stati 785, più di 130 ogni anno. I dati sono riportati dal Report “Ambiente e Salute in Provincia di Lecce”, pubblicato nel febbraio 2016.

Al congresso saranno illustrate le rilevanti novità sul fronte diagnostico e terapeutico e gli aggiornamenti sull’impiego di nuove terapie che riguardano l’Asma e la BPCO, la bronco-pneumopatia cronico-ostruttiva, evidenziando inoltre i nuovi aspetti medici e sociali della Tbc, la tubercolosi, che molti credono ormai scomparsa.

Il congresso avrà inizio alle 14 di venerdì e vedrà la partecipazione degli specialisti di Pneumologia, medici di base, Geriatri, Infettivologi, Igiene e Prevenzione, Medicina Interna e Medicina del Lavoro, Allergologi, Fisioterapisti.

Fra questi, relatori nazionali ed internazionali di alto profilo: A.A.Chetta (Parma) –  A. Bianco (Napoli) –  D. Olivieri (Parma) – M. Del Donno (Napoli) – G. Pelaia (Catanzaro) – F. De Benedetto (Chieti) -  L. Macchia (Bari) – M. Raviglione (TB OMS Ginevra) – L. Gillini (OMS New Delhi) – L.R. Codecasa (Milano) – S. De Lorenzo (Sondalo) – R. Parrella (Napoli) – G. Di Rienzo (Lecce) – R. Rollo (Lecce).

Una sessione tratterà la Bpco, la tipizzazione del profilo del paziente affetto dalla patologia e i progressi raggiunti in ambito diagnostico e terapeutico. Particolare attenzione, nella seconda sessione, verrà riservata all’Asma con approfondimenti sui nuovi approcci terapeutici grazie all’immunoterapia. La terza sessione avrà inizio sabato 24 febbraio alle 8,30 e sarà dedicata alla Tbc e alle politiche di controllo sociale della malattia nei gruppi a rischio. Il congresso affronterà infine il trattamento della “Cronicità sul territorio” con riferimento alla presa in carico dei pazienti cronici da inserire nei percorsi di cura dedicati.

Al congresso sarà presente il direttore generale della Asl di Lecce, Ottavio Narracci, attento soprattutto alle ricadute assistenziali sul territorio della Asl.